“Iniziai a fare latin jazz molto tardi, ma alcuni dei miei musicisti erano già in quel suono. George Shearing suonava latin jazz già da molti anni e poi, naturalmente, Cal Tjader e Mongo Santamaria che si dedicavano da tempo al latino, al rock latino e al latin jazz. Anche Eddy Cano nella West Coast ci si dedicava.
Molti gruppi latini avevano iniziato a suonare latin jazz, ma non io. La mia musica era tipicamente da ballo, buona musica da ballo. Fu Cal Tjiader che mi mise in contatto con la Concord Records, una compagnia di jazz, che non si occupava affatto di musica latina. Così iniziai a registrare latin jazz con la Concord.
Poi i miei fans iniziarono a criticarmi, dicevano che avevo dimenticato la musica latina. Così, per dimostrare loro che potevo tornare indietro, registrai un nuovo album di musica latina, era il mio centesimo album!”
Tito Puente  
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail