Il jazz è la mia religione, solo a lui io mi inchino,
e i jazz club sono i miei templi e, a volte, le sale da concerto…
Il jazz è la mia religione perché conosco e sento il messaggio che mi porta il reverendo Dizzy Gillespie, il fratello Bird e Basie, lo zio Armstrong, il pastore Monk, il diacono Miles Davis, il parroco Rollins, il sacerdote Ellington, sua maestà funk Horace Silver, e il grande Papa John, John COLTRANE e Cecil Taylor. Loro predicano un sermone che ha sempre swing!…
Ted Joans

Theodore “Ted” Joans (4 luglio 1928 – 25 aprile 2003) era un poeta jazz surrealista, trombettista e pittore americano. Il suo lavoro si trova all’incrocio di diversi flussi d’avanguardia e alcuni hanno visto in esso un precursore dell’oralità del movimento spoken-word. Tuttavia ha criticato l’aspetto competitivo della poesia “slam”. “Jazz is my religion, and Surrealism is my point of view”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail