La chitarra e la bandurria (di origine araba e molto diffusa in Spagna) vengono assimilate dal popolo americano dando luogo a una famiglia di strumenti che cercavano di coprire un ampio registro sonoro, cambiando e ricombinando le forme e le incordature. Ecco il tres e il laùd cubani; o la bandola, il requinto e il tiple in Colombia; o la bandola, il tiple, il cuatro e il requinto a Portorico. In Venezuela il cuatro, con 4 ordini di corde, in una cassa di chitarra più piccola, o il requinto, ancora più piccolo. Il cinco, con 5 ordini di corde, e le curiose varianti del cuatro y medio e cinco y medio, con una corda aggiunta ma sostenuta da un perno intarsiato nella parte inferiore del manico; il tiple, con 4 ordini di corde doppie o triple. In alcuni luoghi dell’America latina si è fatto uso perfino di chitarroni per ampliare la famiglia dei cordofoni verso il tono grave.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail