Autore: Moreno Stortini

nato a Bastia Umbra vive attualmente a Roma, funzionario pubblico, interessato da sempre alla musica e da essa condizionato nella vita e nelle scelte. Per lui la musica è poesia, amore per la bellezza, motore della propria vita. Negli anni ’70 il Rock, poi ascolta e legge di Jazz, infine l’America latina, dove vive per un breve periodo e poi frequenta, affascinato dalla musica, dalla storia e dallo studio delle civiltà precoloniali e delle radici africane, indelebili per i popoli delle Ande e dei Caraibi. Conquistato da questo miscuglio di razze, di suoni e di lingue, che interpreta come artefici della creazione di un sentimento nuovo di Musica e di Letteratura, capace di segnare i destini del mondo occidentale e non solo. E, last but not least, l'Afro latino con il jazz, una bomba di suoni e di emozioni che per lui “non ha uguali”. Innamorato di ciò, spende voglia ed emozioni che spera di trasmettere.

Dickie’s Dream, titolo dedicato da Count Basie al suo eccezionale trombonista Dicky Wells, fu registrato la prima volta nel 1939 con una formazione comprendente Buck Clayton e Lester Young. Nel tempo il brano si è evolto fino a giungere alla versione che qui offriamo. Un arrangiamento veramente terrificante, con una sezione ritmica formata da Freddie […]

Leggi tutto

“La preparazione tecnica deve essere un tramite e non un fine per comunicare nel migliore dei modi. Fate sempre che la tecnica sia al servizio della espressività e della musica, qualunque essa sia. I migliori musicisti sono sempre stati quelli che hanno messo la tecnica al servizio della musica e hanno realizzato le cose più […]

Leggi tutto

Una forma musicale del folclore latinoamericano molto radicata tra le masse di origine africana è la “canzone di culla” (ninna nanna), un genere vecchio come l’umanità stessa. Gli schiavi e la gente libera di colore la coltivarono assiduamente, abbellendola con i ritmi di ispirazione creola e con lo spagnolo bozàl, cioè lo spagnolo parlato dagli […]

Leggi tutto

Ricordiamo Scott Joplin il celebre musicista e compositore che divenne famoso come il “Re del Ragtime”. Quando il padre di Scott lasciò la piantagione della Carolina del Nord dove era nato schiavo, c’era una cosa che volle portare con sé: gli echi degli spirituals che aveva ascoltato nei campi. In quelle canzoni aveva trovato sollievo, […]

Leggi tutto
22 visitatori online
1 ospiti, 21 bots, 0 membri
Numero max di visitatori odierni: 52 alle 08:15 pm
Mese in corso: 52 alle 10-18-2019 08:15 pm
Anno in corso: 95 alle 01-02-2019 07:35 am
Complessivo: 194 alle 10-19-2018 06:25 am