Autore: Moreno Stortini

nato a Bastia Umbra vive attualmente a Roma, funzionario pubblico, interessato da sempre alla musica e da essa condizionato nella vita e nelle scelte. Per lui la musica è poesia, amore per la bellezza, motore della propria vita. Negli anni ’70 il Rock, poi ascolta e legge di Jazz, infine l’America latina, dove vive per un breve periodo e poi frequenta, affascinato dalla musica, dalla storia e dallo studio delle civiltà precoloniali e delle radici africane, indelebili per i popoli delle Ande e dei Caraibi. Conquistato da questo miscuglio di razze, di suoni e di lingue, che interpreta come artefici della creazione di un sentimento nuovo di Musica e di Letteratura, capace di segnare i destini del mondo occidentale e non solo. E, last but not least, l'Afro latino con il jazz, una bomba di suoni e di emozioni che per lui “non ha uguali”. Innamorato di ciò, spende voglia ed emozioni che spera di trasmettere.

Il banjo era uno strumento d’uso comune in America durante l’Ottocento, soprattutto nella regione dei Monti Appalachi. Introdotto in America dagli schiavi neri, sul modello di uno strumento di origine africana, il banjo era suonato, fino all’Ottocento, esclusivamente dai neri d’America. A poco a poco, però, divenne familiare ed accettabile anche ai bianchi, sebbene dapprima […]

Leggi tutto

Dopo l’esordio internazionale con Maraca y Otra Visión, Yaroldy Abreu è entrato nel team di Chucho Valdés, il principale protagonista della musica cubana negli ultimi quarant’anni, come compositore, direttore d’orchestra e talent scout. “… il miglior tumbador in circolazione — rispose Chucho Valdés a un intervistatore — tra i tanti talenti della nuova generazione presenti […]

Leggi tutto

È difficile immaginare la scena jazzistica americana senza l’influsso dei molti musicisti cubani che vivono lì, nonché di quelli che vivono nell’isola. Le composizioni del pianista Harold Lòpez-Nussa, specialmente quelle contenute nel suo ultimo disco “Un Dia Cualquiera” con l’etichetta Mack Avenue Records, rappresentano la forza e l’innovazione del suo talento musicale. Racconta la storia, […]

Leggi tutto

Hector Berlioz, il compositore francese del’900 noto per il suo fondamentale “Trattato di Strumentazione”, scrisse, a proposito del trombone: “possiede nobiltà e grandiosità al grado più alto; possiede tutti gli accenti gravi o potenti dell’alta poesia musicale, dall’accento religioso, imponente e calmo, fino ai clamori sfrenati dell’orgia. Sta al compositore farlo di volta in volta […]

Leggi tutto
23 visitatori online
1 ospiti, 22 bots, 0 membri
Numero max di visitatori odierni: 38 alle 12:21 am
Mese in corso: 48 alle 08-03-2019 04:56 am
Anno in corso: 95 alle 01-02-2019 07:35 am
Complessivo: 194 alle 10-19-2018 06:25 am